Napoli Calcio Femminile

Società

LA NOSTRA MISSION

Un altro calcio, il nostro calcio, è possibile ed è possibile a Napoli. Ne siamo convinti da tempo perché il calcio femminile qui è radicato sul territorio, non è semplicemente di moda ma fa tendenza.

Fa tendenza perché aggrega, esattamente come il progetto del Napoli Femminile che ha scelto una formula innovativa, nel mondo del calcio, per la sua compagine societaria: l’azionariato diffuso.

Tanti soci e tanto entusiasmo, come quello che accompagna le nostre ragazze ogni giorno, agli allenamenti e durante le partite. C’è tanto da fare ma tanto è stato fatto per far vivere a pieno questo fermento a chi rappresenta il Napoli Femminile e a chi si sta avvicinando al nostro mondo, fatto di tecnica, di tattica, di fair play ma anche – anzi soprattutto – di passione. È quella che muove tutti noi, dal presidente al magazziniere, dalle ragazze della prima squadra alle giovanissime dell’Under 12.

Il Napoli Femminile si prefigge di essere un respiro a pieni polmoni per coloro che vogliono ritrovare i valori autentici di questo sport, ma anche un club capace di raccontare storie di ragazze e donne accomunate dall’amore per il calcio e per la città di Napoli. Non a caso il nostro slogan è #wearenapoli – è quello che siamo, è quello che ci proponiamo di essere.

LA NOSTRA STORIA

 

Il legame tra la città di Napoli ed il calcio femminile risale addirittura al 1950 quando all’ombra del Vesuvio viene fondata l’Associazione Italiana Calcio Femminile (AICF), una sorta di Divisione Femminile “ante litteram”.

È invece con l’A.S. Calciosmania Napoli nel 2003 che si comincia a pensare in grande.

Merito di Italo Palmieri e dei suoi sodali, i “pionieri” del calcio femminile a Napoli perché in questo mondo 17 anni sono praticamente un’era geologica.

Si parte dalla C, ma nel 2005 – al secondo campionato – è già promozione in B.

Intanto il movimento cresce a livello nazionale, la Calciosmania Napoli punta a raggiungere ora la categoria cuscinetto tra la A e la B (che era suddivisa per aree geografiche), vale a dire la A2 nazionale.

Obiettivo centrato nel 2008 con il primo posto nel girone E della Serie B e – contestualmente – il cambio di denominazione in A.S.D. Carpisa Yamamay Napoli.

È l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni, con la squadra che – divenuta nel 2010 Napoli Calcio Femminile – ottiene nel 2012 la promozione in Serie A con in panchina Peppe Marino (e contestualmente disputa anche una storica finale di Coppa Italia).

Sono anni d’oro perché nel 2012-2013 il Napoli Femminile è quinto in Serie A – miglior risultato di sempre.

L’anno dopo – invece – si retrocede in B (non esiste più la A-2) e comincia un periodo difficile che coincide per l’A.S.D. Napoli C.F.M. Collana (questa la nuova denominazione) con il quarto posto nel girone D della Serie B e la retrocessione in C causata dalla riforma dei campionati.

Nasce nel 2017 il Napoli Femminile – dopo la fusione con il Napoli Dream Team – che arriva al terzo posto nel campionato in C.

Nel 2018 – con il presidente Lello Carlino al timone e con Peppe Marino nuovamente in panchina – il Napoli Femminile torna in B vincendo il campionato senza neppure una sconfitta.

Nel 2019-2020 si torna in A, al termine di una cavalcata straordinaria che vede le azzurre primeggiare in un campionato altamente competitivo. La storia è A…desso.

CRONISTORIA

 

2003-2004 – primo campionato in Serie C.

2004-2005 – promozione in Serie B.

2007-2008 – promozione in Serie A2.

2011-2012 – promozione in Serie A, Finale Coppa Italia.

2012-2013 – 5º in Serie A – miglior risultato di sempre

2013-2014 – retrocessione in B

2016-2017 – 4º nel girone D della Serie B, retrocessione in C.

2017 – Fusione con l’A.S.D. Napoli Dream Team e nascita della S.S.D. Napoli Femminile che milita in C.

2018-2019 – promozione in B

2019-2020 – promozione in A

LA NOSTRA STORIA

 

Il legame tra la città di Napoli ed il calcio femminile risale addirittura al 1950 quando all’ombra del Vesuvio viene fondata l’Associazione Italiana Calcio Femminile (AICF), una sorta di Divisione Femminile “ante litteram”.

È invece con l’A.S. Calciosmania Napoli nel 2003 che si comincia a pensare in grande.

Merito di Italo Palmieri e dei suoi sodali, i “pionieri” del calcio femminile a Napoli perché in questo mondo 17 anni sono praticamente un’era geologica.

Si parte dalla C, ma nel 2005 – al secondo campionato – è già promozione in B.

Intanto il movimento cresce a livello nazionale, la Calciosmania Napoli punta a raggiungere ora la categoria cuscinetto tra la A e la B (che era suddivisa per aree geografiche), vale a dire la A2 nazionale.

Obiettivo centrato nel 2008 con il primo posto nel girone E della Serie B e – contestualmente – il cambio di denominazione in A.S.D. Carpisa Yamamay Napoli.

È l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni, con la squadra che – divenuta nel 2010 Napoli Calcio Femminile – ottiene nel 2012 la promozione in Serie A con in panchina Peppe Marino (e contestualmente disputa anche una storica finale di Coppa Italia).

Sono anni d’oro perché nel 2012-2013 il Napoli Femminile è quinto in Serie A – miglior risultato di sempre.

L’anno dopo – invece – si retrocede in B (non esiste più la A-2) e comincia un periodo difficile che coincide per l’A.S.D. Napoli C.F.M. Collana (questa la nuova denominazione) con il quarto posto nel girone D della Serie B e la retrocessione in C causata dalla riforma dei campionati.

Nasce nel 2017 il Napoli Femminile – dopo la fusione con il Napoli Dream Team – che arriva al terzo posto nel campionato in C.

Nel 2018 – con il presidente Lello Carlino al timone e con Peppe Marino nuovamente in panchina – il Napoli Femminile torna in B vincendo il campionato senza neppure una sconfitta.

Nel 2019-2020 si torna in A, al termine di una cavalcata straordinaria che vede le azzurre primeggiare in un campionato altamente competitivo. La storia è A…desso.

OrganiGRAMMA

  • Raffaele Carlino - Presidente

  • Francesco Tripodi - Amministratore Delegato

  • Nicola Crisano - Direttore Generale

  • Riccarco Guarino - Consigliere

  • Luigi Panza - Consigliere

  • Maria Rosaria Marasco - Consigliere

  • Alessandro Maiello - Consigliere

  • Nicola Taranto - Consigliere

  • Luciano Cimmino - Consigliere

  • Antonio Cozzolino - Consigliere

  • Francesco Scamardella - Direttore Finanziario

  • Fabrizio de Notaristefani - Responsabile Controllo e Gestione

  • Lorenza Crispo - Ufficio Legale

  • Alfredo Donadio - Ufficio Legale

  • Bruno Iovino - Segretario generale

  • Claudia Di Sora - Segretaria 1° squadra

  • Gianni D'Ingeo - Direttore sportivo

  • Sara Sibilio - Team Manager

  • Paolo Fontanarosa - Club Manager

  • Pasquale Starita - Dirigente accompagnatore

  • Raffaele Giustiniani - Dirigente accompagnatore

  • Giuseppe Marino - Allenatore 1° Squadra

  • Luciano Curcio - Allenatore in Seconda

  • Francesco Persico - Collaboratore tecnico

  • Euro Baracchi - Preparatore atletico

  • Arturo Todisco - Allenatore Portieri

  • Ciro Passaro - Magazziniere

  • Carlo Ruosi - Responsabile Staff Medico

  • Felice Sirico - Medico sociale

  • Sergio Del Giudice - Fisioterapista

  • Vincenzo Maggio - Massaggiatore sportivo

  • Alessandro Maiello - Responsabile Settore Giovanile

  • Gerardo Guarino - Direttore tecnico Settore Giovanile

  • Pasquale Illiano - Allenatore Primavera

  • Giuseppe Egizzo - Allenatore Under 15

  • Alessandro Di Martino - Allenatore Under 12

  • Kulia Batashova - Attività di Base

  • Anna Cafiero - Attività di Base

  • Alessandro Ganguzza - Responsabile Marketing

  • Gianluca Monti - Responsabile Comunicazione

  • Valeria Alinei - Social Media Manager e Web Marketing

  • Enzo Pinelli - Fotografo e Video Maker

  • Vincenzo La Marca - Responsabile Commerciale

error: Questo contenuto è protetto e non può essere copiato